giovedì 12 aprile 2018

How to wash your face - A guide to the best cleanser -and device- you can shop!


Hello and welcome back to the blog. So I did some changes as you can see and read here and I am back on work! Since in the last post I talked about a "fresh start" why not begin this new path in the beauty world with the very first step we do every morning: cleaning our face! This might be a not so complicated or interesting step in our skincare routine, but think: we do wash our face at least twice a day, morning and night, every day of the year, that means more than 700 times over a year! We do it automatically and we do not pay attention on what we are really doing, beacuse we are sleepy in the morning or, at night, we only want to go to bed  and take the make up off! But using the right products and the right massage can actually have a positive effect on your skin, more than just throw some fresh water in the face!
Of course you have to consider your skin type, normal/dry/oily or combination/mature, that'a really important thing to keep in mind when you buy a face cleanser. Today we have a huge range of products, textures, devices too, we can choose for our daily washing routine. Let's have a look to the most common cleansers on the market!

- The "foamy" type. They can have both cream or gel texture, or even solid as a bar soap (although I highly recommend not to use a generic bar of soap for your face, they tent to be aggressive on the skin). Foam does feel well on the skin, but it might be a little too much to take when it come to the delicate texture of your oval: when applied on dry/mature skintype it might go even drier and on the oily type might produce more sebum. It's ok for a normal/combination skin though, if followed by toner and face cream right after. Some of my favourites are: Dr. Taffi Formula Giovinezza Profonda, La Rosa and Camelia Chic Mousse, Natura Siberica Cleansing Foaming Mousse.

- The "balmy" type. Coming mostly from the K-beauty, the balms and oils cleanser are a primary step in every asian skincare routine. Both dry skins and oily skin can benefit from a rich, non-foamy, cleanser that gently removes the dirt and nourishes at the same time. The moist can be absorbed by the dry skin from the combination between the water and the balmy cleanser, make sure you wet your face before applying the balm. And it nourishes at the same time with the oils in the cleanser. The oily skins, who suffer this conditions because the lipids in their skin are missing, according to the brain, are cleaned from the dirt without removing the essential lipids and the brain starts to block the overproduction of sebum. One of my favourites: Fresh and Natural.

- The "micellar" type. Micellar waters are now a big thing in the beauty world. Tiny molecules that attract dirt and remove it from the skin, leaving it pure and clean. Sounds like a miracle! They really do come in help both in morning and in night routine, making the maquillage disappear! Although, if in the morning micellar water could be used by itself, in the night (and if we put makeup on, it's mandatory) we should use it in combination with a foamy or balmy cleanser, to really take off everything from the face (pollution or makeup). Some have anti-age properties, like Domus Olea Toscana Anti-Age Micellar Water.

The devices

Sonic devices do a really great job in the skincare game! Clarisonic and Foreo are the two leaders of the run, but Visapure from Philips and the Braun Face are quickly following. I think that Foreo is the best in the morning, because of its gentle massage and the anti-aging side is perfect to de-puff your eye contour area. Clarisonic does help in the night to get rid of all the dirt and makeup and pollution, preparing the skin to the next treatment! Braun Face adds a hair-removal device and  Philips Visapure is a combination of Clarisonic and Foreo in one!

lunedì 9 aprile 2018

Fresh Start!


I've been writing this blog for almost five years now and, despite all, I tried to stay true to my ideals, to my thoughts and who I am. All this made me realize that I really want to make a difference in beauty blogs and not to simply follow everybody out there, I wanted to stand out!
That means let you discover all the good products I found, not only the most hyped in a certain moment, that everybody raves about, but "indie" products, small companies products, that really deserve visibility because of their really good, excellent products!
So, starting from now, you will read my reviews all in English, because most of my followers are from the U.S. or worldwide, and I will show you, proudly, some really nice products that are made in my beautiful country, Italy (that's where I live!). Supporting small realities, eco-friendly companies, cruelty-free and vegan products. And also, some really good things that I can get my hands on from the international beauty world. As you may know, I am an organic skincare lover and a make up addicted too, so there will be both skincare and makeup products review, skincare/haircare routines, swatches and dupes and all the good stuff you look for in a blog!
Hope this new fresh start is something you will enjoy, I certainly will have so much fun doing what I love most!
See you in my next post!
XOXO, 
Hyatt

giovedì 21 dicembre 2017

Beauty Review: Natura Siberica Nothern Black Soap-Detox for Deep Facial Cleansing

Buongiorno bellezze! Se dovessi scegliere tra tutti i miei prodotti beauty un solo vincitore sarebbe lui: il Sapone Detox di Natura Siberica. Decisamente una delle novità più interessanti degli ultimi anni, il marchio, da poco presente anche in Italia grazie alla distribuzione da parte di Esselunga, è una chicca proveniente dall'estremo est, dove il mondo del bio sta pian piano prendendo piede e sfornando diversi brand, tutti molto sorprendenti. Natura Siberica va alla ricerca dei rimedi antichi utilizzati dalle popolazioni Nenet, Selkup e Khant e trasporta queste preziose ricette ai giorni nostri. Da qui prende vita anche questo questo Sapone detossinante per la pulizia profonda del viso a base di carbone attivo e di estratti di erbe e frutti di bosco raccolti nel Nord della Russia e della Siberia, note anche come The Northern Collection. Ne fanno parte:
- l'Olivello Spinoso che ammorbidisce, tonifica e nutre la pelle, migliorandone l'elasticità;
- la Schizandra (Limonnik Nanai) protegge la pelle dalle aggressioni ambientali;
- l'Olio di Pino Siberiano, ricco di vitamina E di vitamina P, rafforza la pelle;
- l'Estratto di Gemme di Betulla idrata la pelle, lasciandola morbida e compatta;
- l'Estratto di Camemoro, ricco di acidi Omega 3, Omega 6 e vitamina C, ha proprietà antiossidanti che contribuiscono a migliorare il colorito e la compattezza della pelle;
- l'Estratto di Mirtillo implementa tono ed elasticità;
- l'Olio di Semi di Lampone Artico ha proprietà antibatteriche;
- l'Olio di Semi di Lino ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche.

Tutto molto interessante, ma cosa fa? E come si usa?

Presto detto! Innanzitutto è un sapone, ma non è un sapone come lo conosciamo noi. Si tratta di una crema piuttosto solida, di colore nero (dovuto ovviamente al carbone) che preleviamo con la sua spugnetta in dotazione e che applichiamo sul viso pulito e asciutto (dopo aver fatto un leggero scrub, magari utilizzando anche prima i vapori caldi per aprire bene i pori) come una maschera, facendo uno strato non troppo sottile (che vada ad agire quindi per occlusione, proprio come se stessimo usando una maschera) e che terremo su una decina di minuti (dipende sempre dalla sensibilità della vostra pelle, un leggero arrossamento sarà del tutto normale), avendo l'accortezza di non farlo seccare (utilizziamo per lo scopo un'acqua termale da spruzzare al bisogno). Risciacquiamo massaggiando il prodotto sul viso utilizzando sempre la spugnetta bagnata con acqua fredda (non ghiacciata) per dare quella sferzata di energia in più e per richiudere bene i pori. Concludiamo con la nostra solita routine tonico-contorno occhi-crema viso.

Quando si fa?

Si tratta di un prodotto detox, in grado di agire eliminando ciò che occlude e rende la nostra pelle opaca, spenta, senza tonicità. Non è da usare tutti i giorni, ma ogni 1-2 settimane o al bisogno, quando vediamo il nostro viso stanco, capriccioso, con qualche imperfezione di troppo, dopo una settimana impegnativa, aggredito dallo smog del traffico, o dopo una serata impegnativa, con troppi brindisi! Ecco, i miei amici festaioli descrivono l'hangover mattutino con "non ho più una faccia!" XD Con questo prodotto la faccia ritorna in piena forma, come se non avessero fatto serata, bevuto un po' troppo e dormito troppo poco! Non è un prodotto pazzesco?

Sin dal primo utilizzo ho notato una diminuzione delle imperfezioni (punti neri nel mio caso) e un viso molto più tonico e luminoso. Per me uno dei prodotti più brillanti in circolazione, efficace e rivoluzionario, non trovo ci sia un sostituto altrettanto valido nel mondo beauty, bio e non!

Spero che la review vi piaccia e ci aggiorniamo al prossimo post, l'ultimo del 2017! 
Bacini,
Hyatt

mercoledì 18 ottobre 2017

Skincare corretta? 5 errori che facciamo con la nostra routine!


Buongiorno ragazze e bentornate sul blog! 
Sento spesso parlare amiche, colleghe e ragazze su vari gruppi beauty, di skincare, di routine di bellezza, se sia corretto o meno quello che applicano sulla pelle, se l'ordine è giusto, se stanno facendo abbastanza oppure troppo poco e vedo in loro tantissima confusione! Con tutta l'offerta beauty che ci troviamo davanti è normale trovarsi spiazzate di fronte alla vastità di prodotti che periodicamente invadono profumerie, bio e non, supermercati e negozi specializzati! Con questo post voglio fare un po' d'ordine nella marea di prodotti che ci vengono proposti e qualche riflessione che spero vi aiuterà a decidere la routine corretta per ognuna di voi!

Il primo errore che secondo me un po' tutte fanno è quello di basarsi esclusivamente sul tipo di pelle e quindi di acquistare i prodotti specifici per quel tipo, invece di ascoltare le necessità reali che il nostro viso ci chiede! Certo sapere che la nostra pelle è grassa o secca, ci aiuta nella scelta del detergente o della crema più adatta, ma quello che dobbiamo veramente domandarci è: che risultati voglio ottenere dal mio detergente? o dalla mia crema? Spesso, ad esempio, i detergenti per pelli grasse risultano troppo aggressivi e la pelle "tira" dopo la detersione, crediamo che sia normale e invece dovremmo cambiare detergente e sceglierne uno più delicato. La pelle dopo la detersione non deve tirare, deve essere pulita, ma morbida e idratata. Succede quindi che detergenti troppo aggressivi su una pelle grassa attivino un effetto detto di "rebound", cioè la pelle sente che viene depauperata dal suo strato lipidico e ne produce di più per proteggersi. L'esatto contrario di quello che vogliamo ottenere! Ancora una volta dobbiamo ascoltare e capire le esigenze della nostra pelle! Produce troppo sebo? Magari siamo noi che continuiamo a togliere lo strato lipidico con i prodotti che usiamo! Risulta troppo secca? Non stiamo usando gli ingredienti giusti per ridare idratazione o stiamo sbagliando qualcosa nell'ordine in cui usiamo i prodotti.

Il secondo errore, molto legato al primo, è fissarsi con gli stessi prodotti. Lo uso da sempre, quante volte lo abbiamo detto? Ogni giorno ci sono miglioramenti nel campo cosmetico e dare una chance a nuovi prodotti potrebbe portarvi molti benefici, una volta individuato l'obiettivo che si vuole raggiungere, sicuramente ci sarà un prodotto nuovo che potrebbe portarvi a quel risultato! Il miglioramento continuo vi darà non poche soddisfazioni! Non solo, le esigenze della vostra pelle cambiano tantissimo in base all'età e la crema che usavate a 20 anni (perché ne usavate una, vero?) non può andare bene a 50 (neanche a 30 a dire il vero!). Adattate la vostra skincare alla vostra età e tutti vi diranno "ma non li dimostri affatto!!!".

Il terzo errore che molte commettono è quello di non sapere in che ordine usare i prodotti. Succede che se si imposta una routine non aiutate da una professionista, non si sappia bene in che ordine usare i prodotti, quali funzioni hanno e come si usano al meglio. Facciamo un po' di chiarezza allora!
Al mattino, un detergente delicato, assolutamente non aggressivo, dev'essere una coccola per il viso, acqua tiepida (non fredda per svegliarvi, non calda), un tonico (o un idrolato) che ripristina il ph della pelle dopo la detersione, la crema viso ed il contorno occhi (formule leggere e facilmente assorbibili), non dimenticate l'spf (sempre, tutto l'anno!) e siete pronte per il trucco (o anche no, dipende da voi!).
La sera, fase importantissima dello struccaggio: bifasico sugli occhi, lasciare appoggiati i due dischetti di cotone sugli occhi ben imbevuti dello struccante, lasciare agire, struccare con un movimento leggero verso il basso, non strofinare assolutamente! Acqua micellare o latte detergente o olio detergente per lo struccaggio del viso. Risciacquare e passate il vostro detergente preferito (magari con il Clarisonic o con il Foreo). Poi sempre il tonico o idrolato anche alla sera e qui potete scegliere cosa usare la sera sul viso: un olio o una crema? Gli olii sempre a viso umido, una spruzzata di acqua termale e poi il vostro olietto preferito. Le creme ed il contorno occhi di sera sono più corposi, durante la notte la vostra pelle si rigenera, ha bisogno di quel qualcosa in più, anche se avete la pelle grassa! Questa è la base, poi ci sono gli step in più, per le skincare addicted e per chi ama prendersi davvero cura e ritagliarsi 5 minuti di coccole durante la settimana! Lo scrub è fondamentale, per viso e per il corpo ovviamente, almeno una volta a settimana è lo stretto indispensabile! Si procede così: a pelle pulita si procede con il vostro scrub o peeling preferito, si risciacqua e possibilmente si applica anche la maschera che ritenete più adatta al vostro tipo di pelle o, meglio, alle sue esigenze! Passato il tempo di posa, risciacquate e procedete con tonico e crema. Prodotti a base di acido jaluronico, adesso li sentite un po' ovunque, per quelli puri (solo acido jaluronico) applicateli dopo il tonico e prima della vostra crema o olio abituale.

Quarto errore: non avere costanza! Questo un po' incide in tutte le cose, ma nella skincare soprattutto si tende ad abbondare un prodotto prima che possa avere un qualsiasi effetto sulla nostra pelle oppure, per quelli studiati per le pelli grasse, quando proprio stanno facendo effetto! Succede infatti che nei prodotti purificanti, il primo effetto è quello di far venire più brufoli di prima! Non vi spaventate subito, continuate! Questo è proprio l'effetto che si deve avere, la pelle deve espellere le impurità per ritrovare il suo equilibrio. Se dopo un mese o più di trattamento vedete che proprio il prodotto non fa per voi, allora optate per qualcos'altro, ma date il giusto tempo di prova! 

Quinto e ultimo errore: imparate ad osservarvi! Non sempre siamo obiettive quando ci guardiamo allo specchio, siamo sempre uguali pensiamo! E questo ci fa credere che tutto quello che utilizziamo sia inutile e ci faccia perdere solo tempo! Se pensiamo che non ci siano davvero miglioramenti, iniziamo a riflettere sui prodotti che usiamo e proviamo a cambiare, leggiamo recensioni, andiamo in profumeria e vediamo le novità, rivolgiamoci ad una professionista. Una volta che abbiamo trovato i prodotti giusti i miglioramenti si noteranno e si faranno notare specie dagli altri che hanno uno sguardo più obbiettivo rispetto al nostro! E allora sì che ci diranno: "Ma cosa hai fatto al viso? Dimostri 10 anni di meno!!!" 


Spero che questa piccola guida vi sia utile, commentate con le vostre domande!!!
Baci,
Hyatt

venerdì 15 settembre 2017

Sana 2017 - Prima esperienza al Sana!

Buongiorno stelline! Come sempre decido in tutta fretta e sempre all'ultimo, dopo il Cosmoprof, di visitare il Sana, naturalmente per la parte cosmetica!
La famosa fiera dedicata al biologico e al naturale in tutti i campi (ma con particolare attenzione all'alimentare e alla cosmesi) è diventata un punto di riferimento per le case cosmetiche bio (soprattutto italiane, ma non solo) per presentarci le loro novità in vista dell'autunno (già molto inoltrato qui, brrrr!).
In tutta fretta quindi mi sono inoltrata nello Stand Essere a salutare la sempre bellissima Elena Rossi di Vanity Space, quest'anno blogger ufficiale della manifestazione (congratulazioni!). Da brava intenditrice mi manda subito verso lo stand di Oil'a, azienda di Monte Carlo, nata da pochissimo, ma con molte ambizioni. Al Sana hanno presentato un prodotto davvero innovativo e praticissimo: le natural body paper, delle salviettine intrise di burro di karité e olii prezioni, comodamente sigillate in bustine monodose, da utilizzare per il nutrimento della nostra pelle (ad esempio dopo la doccia), al posto dei soliti flaconi di crema corpo, che magari in viaggio, spesso facciamo fatica a portare (o non ci stanno proprio nei nostri beauty). La salvietta, totalmente biodegradabile, dopo l'utilizzo potete riciclarla nell'umido senza problemi. Davvero un'invenzione comodissima e, visto che mi concederò qualche giorno di ferie prossimamente, loro verranno sicuramente con me!

Dopo questa interessante novità, vado da Biofficina Toscana, la quale ha presentato al pubblico la sua nuova linea Capelli. Biofficina Toscana vuole prendersi cura dei capelli lisci con 3 nuovi prodotti: lo shampoo concentrato, il balsamo e la lozione. Grazie all'esaustiva spiegazione, vi posso dire che questa linea è pensata per chi vuole raggiungere un risultato liscio senza l'ausilio di una piega professionale o del calore della piastra lisciante (che a lungo andare possono indebolire il fusto dei capelli). Quindi ottima sia da chi parte da un capello crespo, grazie all'azione dei condizionanti presenti già nello shampoo, sia da me, che pur avendo già un capello liscio, soffre tantissimo nel dover ogni volta passare la piastra per avere il liscio a piombo! Proverò senz'altro! Il punto di forza di Biofficina Toscana sta nel reperire le materie prime per i suoi prodotti a km 0, davvero bio in tutti i sensi. Tra le novità per il prossimo autunno inverno, ci saranno infatti altri prodotti con materie prime tutte toscane, un nuovo idrolato, uno scrub e una ricca crema corpo! Stay tuned!
Sempre di capelli parliamo, andando da Domus Olea Toscana, altra realtà davvero interessante, per i cosmetici ad alto potenziale, parliamo infatti di cosmeceutica. Qui al Sana hanno presentato Undici, una linea completa per i capelli dal pre-trattamento allo styling. Due le linee principali in base alla tipologia di cuoio capelluto e capelli: una per capelli grassi e una per capelli secchi. Si inzia dalla maschera pre-trattante indicata per entrambe le tipologie di capelli, due shampoo, due co-wash, un balsamo e una maschera, due sieri, un balsamo e una crema chiudi scaglie, un tonico spray volumizzante, una crema attiva ricci, un nutri-gel disciplinante anti-crespo, una crema-olio e una pasta modellante. Davvero tantissime referenze!!! Una linea che più completa non ce n'è e che promette veramente cose fantastiche, ne sentiremo parlare sicuramente! Ciò che mi ha colpito di più è l'attenzione per il cuoio capelluto oltre che al capello, quindi la diversificazione in due macrocategorie (blu e lilla) e il fatto che si posso attingere comunque da una categoria all'altra in base alle esigenze: ad esempio, cute grassa, ma capello fino lo shampoo sarà quello della linea blu ma sulle lunghezze si potrà usare la maschera 3 in 1(lilla). Altra bella caratteristica di Domus sono i prodotti multifunzione, la maschera si può usare pre-shampoo, o come balsamo o proprio come maschera. Gli shampoo sono micellari, altra novità interessantissima, funzionano quindi come l'acqua micellare che già conosciamo e usiamo, quindi super delicati sulla cute. Il co-wash, per chi non lo faceva già, è un lavaggio con il balsamo, che ha detergenti meno aggressivi rispetto allo shampoo tradizionale, ideale per chi fa lavaggi frequenti e non vuole irritare ulteriormente la cute. Qui con Domus ne abbiamo due tra cui scegliere! I trattamenti: fondamentali per me che ho la decolorazione e ho bisogno di nutrimento per le lunghezze e le punte: due tipologie quindi due sieri! I due prodotti per chiudere le scaglie, non un semplice risciacquo acido, ma due tipologie di prodotti a seconda delle esigenze. Lo styling, spesso dimenticato, ma fondamentale per avere capelli perfetti. Davvero non basta un post per raccontarvi questa linea, Domus ha pensato a tutto! 
Ancora capelli per lo stand Alkemilla, che ha presentato K-Hair: due shampoo lucidante e volumizzante, una styling mousse, uno spray extra volume e lacca spray ed i cristalli liquidi divisi per capelli biondi, castani, rossi e mori. Mi stupisce che non abbiamo presentato anche un balsamo o altri trattamenti insieme a questa linea nuova, chissà se uscirà qualcosa prossimamente!
Parliamo un po' di pelle, dopo tutti questi capelli! Alkemilla qui invece ci propone il suo Acido Jaluronico, è un gel siero concentrato con estratti di Avena, Aloe, Malva, Lino ed Altea, indicato per l'idratazione profonda della pelle, ridare tonicità ai lineamenti e a livellare le prime linee d'espressione. Visto lo sconto fiera ho preso sia lui che lo shampoo volumizzante quindi ve ne riparlerò in futuro!
Il post si sta facendo già abbastanza lungo, quindi vi lascio una veloce descrizione degli altri stand visitati. Tanti i nuovi brand specializzati in bava di lumaca, due in particolare Helix e Bio snail, confermano le proprietà rigeneranti e antirughe di questo derivato della chiocciolina. Veg'up ha presentato un siero botox-like molto interessante, con zafferano, jaluronico e bacche di goji oltre al Sangiovese (sì il vino) e il peptide responsabile dell'effeto botox-like. Presenti in fiera i nuovi brand dell'est europa grazie a Giada e Finalga, i due distributori. C'erano quindi per Giada: Màdara e Mossa, Dabba, Inika, Kester Black, Nudus e per Finalga: Glov, Clochee, Beauty Face, Yope, Mokosh, Jack'n'Jill, Attitude, Hydrophil, Hagi cosmetics. Si stanno facendo conoscere piano piano, sono molti e tutti molto interessanti! 
Bene, spero di avervi dato un resoconto più o meno dettagliato della fiera. Ci vorrebbero davvero tutti e 4 i giorni per fermarsi da tutti gli Stand e chiacchierare con tutti i marchi! Però una toccata e fuga come ho fatto io ci sta e sono davvero contenta di esserci stata! Vado a provare i campioncini che mi hanno regalato! 
Bacini
Hyatt


mercoledì 7 giugno 2017

Beauty review: Centifolia Lotion Dèmélante Sans Rinçage - Au Vinaigre de Framboise


Sono passati un paio di mesi dal Cosmoprof 2017 ed è quindi ora di tirare le somme e le recensioni! Lo stand Centifolia mi ha gentilmente omaggiata di uno dei suoi prodotti top ovvero il balsamo senza risciacquo "Lotion Dèmélante Sans Rinçage - Au Vinaigre de Framboise" che devo dire puntavo già da un bel po' come acquisto personale e riceverlo è stato senza dubbio un enorme piacere.
Parliamo un attimo di Centifolia azienda francese, da tantissimi anni impegnata nella ricerca dei migliori attivi di origine vegetale e con una gamma di prodotti molto ampia e molto ben studiata.. Dal 1983 inizia la sua storia e la sua idea negli anni è sempre rimasta la stessa: applicare le innumerevoli proprietà benefiche delle piante alla cura della pelle. Hanno un loro centro di ricerca dove isolano e studiano gli ingredienti attivi delle piante che poi verranno integrati in formule innovative nei prodotti per la cura della pelle del viso, del corpo e dei capelli. Le nuove uscite estive vi sorprenderanno e sono curiosissima di provare il loro olio secco (Huile sèche sublimatrice nectar doré), credetemi ha un profumo divino!
Ma veniamo pure al nostro balsamo! Si tratta di un prodotto senza risciacquo, all'aceto di lamponi bio, dall'effetto districante e lucidante. Funziona come un vero risciacquo acido, di cui ve ne ho già descritto l'importanza nella mia routine capelli, da sottolineare con un profumo strepitoso di lamponi (per chi come me non sopporta l'aceto è davvero un prodotto insostituibile). Ma, cosa che mi fa amare ancora di più questo prodotto (non si era capito vero?) è la sua azione condizionante sui capelli che trovo davvero efficace. Si sa, i prodotti per capelli bio e senza siliconi un po' patiscono il poco effetto condizionante che hanno sui capelli (non tutti ovviamente, ci sono formulazioni che si possono paragonare agli shampoo e balsami siliconici e di cui vi parlerò presto). Questo balsamo spray leave in sopperisce perfettamente a questa mancanza rendendo i capelli molto più facili da pettinare e districare. Insomma una vera e propria manna per le nostre chiome. Bastano poche spruzzate di prodotto da distribuire uniformemente sui capelli e noterete subito la pettinabilità e la facilità poi nell'effettuare la vostra piega abituale. Non da meno è il suo effetto lucidante, dovuto alla componente acida dell'aceto di lamponi, che ci aiuta a rimuovere la patina di calcare  che si deposita sui capelli ogni volta che li laviamo.
Un prodotto completo, multifunzione ed efficace che entra a pieni voti nella mia routine capelli, un vero must have!
Alla prossima recensione!
Bacini,
Hyatt

venerdì 24 marzo 2017

Cosmoprof 2017!

Ebbene sì! Quest'anno son riuscita ad andare al Cosmoprof! E' stata una faticaccia, ma ce l'ho fatta! Sono super contenta, ho avuto modo di curiosare tra gli stand, vedere e testare le novità da tutto il mondo, conoscere un sacco di brand nuovi e ovviamente fare shopping! Mi sono contenuta visto che molti stand vendono solo la domenica e il lunedì (forse è stato meglio così XD), ma qualcosa son riuscita a portare a casa lo stesso! Già questo venerdì la fiera è stata piena di visitatori, molti buyers e molta stampa a caccia di news dal mondo beauty&co! In questa giornata i brand si concentrano più sul creare nuovi contatti e allargare la loro rete di vendita, sabato e domenica la fiera diventa un po' più aperta a tutti e quindi anche ai clienti finali, lunedì invece si va a caccia degli affari!
Io mi sono concentrata principalmente sugli stand bio e sugli stand di makeup, molto interessante quello dedicato alle unghie, nail art, smalti e attrezzature, uno sguardo veloce al reparto capelli!
Sono partita subito alla ricerca dello stand unghie e nail art, scoprendo un mondo vastissimo di marchi più o meno conosciuti. Insieme ai famosissimi OPI, Orly, Fabi, i vari brand noti per le ricostruzioni (Crystal nails per citarne uno). Io mi sono fermata da Estrosa ed ho fatto l'applicazione del semipermanente, uno dei nuovissimi colori "fior di loto". La ragazza, gentilissima, che mi ha fatto l'applicazione, mi ha steso pure sull'anulare come accent nail la polverina mirror effect. Devo dire che il risultato mi piace moltissimo. E poi la comodità: lo smalto gel dura fino a 4 settimane e si rimuove semplicemente con il solvente.
Tappa da Paola P che presentava le nuove tinte labbra e gli ombretti glitter. Ho provato gli ombretti e devo dire che i colori sono molto belli, c'è un po' di fall out nella stesura, ma niente di irrimediabile. Danno un bell'effetto metallico e sono luminosissimi!
Da qui mi sono spostata ovviamente verso il reparto bio e green della fiera: un intero padiglione da vedere con tutte le novità! Mi sono fermata da Nacomi che presentava il nuovo packaging, nuovi prodotti e profumosissime novità, da Biofficina Toscana, Natura Siberica, Lepo, Avril, Purophi, insomma li ho girati un po' tutti!
Ai padiglioni nazionali mi sono fermata in Francia, da Centifolia, dove mi hanno gentilmente omaggiata di uno dei loro prodotti top: il leave in "Lotion Démêlante sans rinçage", risciacquo acido all'aceto di lamponi, non vi dico il profumo che ha! Per me che proprio non apprezzo l'aceto (neanche quello di mele) per fare il risciacquo acido (ve ne parlo nel post Hair Routine qui) è proprio una manna dal cielo! Altri prodotti interessantissimi di prossimo lancio sono un'olio secco (simile al famoso Nuxe Huile Prodigieuse), ovviamente bio e dal profumo paradisiaco e gli scrub corpo che non vedo l'ora di provare! Novità curiosa da questo padiglione è lo stand Sanfilippo che propone il suo eyeliner senza problemi: da una parte eyeliner a penna, dall'altro uno stamp per fare la codina senza sbagliare. Due versioni una normale e una più grande. Senz'altro una comodissima innovazione, sarà di nuovo disponibile sul loro sito da Aprile! Infine tappa da Glov il famosissimo guantino che strucca solo con l'acqua! Io ne sono già una grandissima fan, è davvero una comodità, rimuove davvero il trucco (anche più pesante) solo con l'acqua! Le manopoline infatti sono di una speciale microfibra che cattura il trucco e lo rimuove dolcemente. Dopo averlo usato, pulitelo con un po' di sapone neutro e tornerà come prima! La novità di quest'anno sono i pad e le manopoline colorati e le bunny ears: una fascia morbidissima da usare durante le maschere o i vari trattamenti per tenere i capelli puliti e a posto, non rischiando di ritrovarceli continuamente in faccia! Io non posso farne a meno!!! 
Tante belle notizie insomma dal mondo beauty, ne vedremo delle belle per quest'anno!
Vi lascio una piccola foto del bottino!

Bacini,

Hyatt